Natalia Rak

L’opera è realizzata sulla Palestra Comunale, insieme a quelle di Mantra e Liqen.

Intitolata “Happily Lost”, il muro di Natalia Rak crea una continuità con i lavori precedentemente realizzati da Mantra e Liqen sul tema dell’esplorazione naturalistica e che puoi osservare proprio qui di fianco. 

Natalia Rak ha quindi scelto di realizzare dei soggetti floreali, quasi come se gli osservatori dell’opera diventassero delle piccole formiche con un punto di vista completamente inedito!

Prova ad avvicinarti e allontanarti: che cosa vedi?